EPS Isolante

L’EPS è il polistirene espanso sinterizzato che viene utilizzato sempre meno in campo edile per l’isolamento termico e acustico delle abitazioni, in quanto l’XPS (polistirene espanso estruso) ha maggiori doti di isolamento e resistenza ad umidità e agenti corrosivi nel tempo.

Ma andiamo a vedere un pò di cose interessanti su questo materiale:

Composizione EPS Polistirene Espanso Sinterizzato

Prima di tutto, per sfatare alcuni miti, polistirene e polistirolo sono sinonimi.

 

Il polistirene non è altro che un polimero dello stirene che non è nient’altro che un idrocarburo aromatico che si presenta a temperatura ambiente come un liquido oleoso trasparente dall’odore dolciastro. Ma NON assaggiatelo in quanto è tossico e infiammabile!!

Poi c’è il polistirene espanso che è quello che conosciamo di più. Si tratta infatti di una schiuma bianca, molto leggera, che viene modellata in piccole sfere e viene utilizzata come imballaggio per assorbire gli urti.

Infine arriviamo al nostro Polistirene Espanso Sinterizzato che viene ottenuto aggiungendo acqua e pentano al polistirene. Il pentano, viene imprigionato nel polimero dello stirene e viene poi pressato fino a raggiungere una densità che oscilla tra i 20 e i 50 Kg/m3. In media, per l’edilizia, i pannelli hanno una densità di circa 25Kg/m3

Alla fine l’EPS non sarà altro che la macromolecola di un idrocarburo, formata da:

  • Carbonio;
  • Idrogeno;
  • Aria al 98%.
Viste le sue proprietà isolanti, ha trovato, negli anni, un’ampio utilizzo in campo edile. 
Alcuni formati sono meglio di altri ai fini dell’isolamento termico. Ma questo lo vedremo più avanti in questo articolo…
Composizione Polistirene
Formula chimica del Polistirene Espanso Sinterizzato

Prestazioni termiche e durata dell'EPS - Polistirene Espanso Sinterizzato

In sintesi l’EPS è un isolamento termico dalle capacità isolanti mediocri, che tuttavia è utilizzato ancora molto in edilizia, soprattutto a causa dei costi del materiale ridotti ma che, tuttavia, vengono compensati dagli adeguamenti strutturali che un cappotto in EPS necessita per forza di cose.

Inoltre l’EPS fa parte dei cosiddetti Isolanti Sintetici, che stanno trovando sempre meno utilizzi in quando vengono ritenuti poco salubri per le persone e di difficile smaltimento.

Quando andiamo a valutare un isolamento termico, non dobbiamo solo basarci sul suo costo o sulle prestazioni. Dobbiamo valutare più fattori. Qui sotto trovi le prestazioni dell’EPS:

  • Isolamento termico λ (W/mK): 0.036
  • Durata in anni (stimata): 12
  • Risparmio Energetico in %: 40
  • Spessore Medio (cm): 10
  • Isolamento acustico: no
  • Classe reazione al fuoco: E
  • Traspirazione µ: 50
Chiaro che stiamo parlando di valori medi che hanno poco senso se visti da soli. Infatti qui sotto trovi il link, per un altro nostro articolo, dove andiamo a confrontare le prestazioni dei vari tipi di isolanti termici.
Dispersione Termica di una casa
Dispersione Termica di una casa con Cappotto in EPS

Formati e spessori del Polistirene Espanso Sinterizzato

Quali sono i migliori formati per l’EPS? Quali sono i migliori in termini qualità/prezzo?

In edilizia possiamo trovare diciture come EPS 100, EPS 70, EPS 120 che vengono aggiunte come voci di capitolato.

Di cosa di tratta? 

Se hai letto all’inizio di questo articolo, avrai visto che l’EPS viene pressato per ottenere i pannelli conformi alle normative UNI EN 826 e UNI EN 13163.

Bene! Il numero che viene dopo (80, 100..) non è altro che la pressione che viene applicata, espressa in Kpa (Kilo Pascal) per ottenere i pannelli. Maggiore è il numero, maggiore è la pressione applicata, minore è anche la traspirabilità del dell’isolamento. 

Il formato più diffuso è sicuramente l’EPS 100. 

Ma possiamo trovare anche altri formati, come:

  • EPS 70;
  • EPS 80;
  • EPS 120;
  • EPS 150;
  • EPS 200;
  • EPS 250;
  • EPS 300.
Spessori Eps Polistirene Espanso Estruso

Sempre più spesso troviamo anche dei formati di EPS misti con grafite. IL colore passa dal bianco dell’EPS a un colore grigiastro e migliorano la resistenza e il potere isolante anche se il costo aumenta con essi.

Come fare un Cappotto in EPS

Qui sotto trovate un video di Fassa Bortolo, del quale siamo rivenditori dei pannelli in EPS, su come realizzare un cappotto in EPS a regola d’arte.

Effettuare un lavoro a regola d’arte, in questo caso, non è solo un modo dire. 

Infatti, se il lavoro non viene eseguito correttamente rischiamo di trovarci con dei ponti termici e di conseguenza con una serie di danni collaterali non poco rilevanti.

La fasi più delicate sono sicuramente quelle relative al riempimento delle fessure e degli angoli.

In caso di errori rischiamo infatti di trovarci con infiltrazioni e quindi muffe. 

La scelta dell’impresa edile a cui affidare il lavoro è quindi cruciale.

Riproduci video

Principali Produttori di EPS in Italia

Dove trovare un fornitore di EPS? Se operi nel settore edile forse lo sai già, ma i produttori di EPS hanno una loro associazione: l’AIPE Associazione Italiana Polistirene Espanso.

  • All’interno del sito dell’associazione puoi trovare la lista dei soci AIPE e, di conseguenza, tutti i produttori di EPS in Italia divisi per Regione. 

Clicca qui per vedere i produttori di EPS in Italia.

Per comodità riportiamo anche qui la lista dei produttori di EPS in Veneto e Lombardia:

LOMBARDIA

  • DE BERG SRL;
  • FAB ESPANSI SRL;
  • MPE SPA;
  • POLIESPANSO SRL;
  • POLIFORCE SRL;
  • POLIPLAST SRL;
  • SIPE SPA;
  • SIVE SPA;
  • SOPREMA SRL.
Posa Pannelliin Eps per isolamento termico

VENETO:

  • CARTOPLASTICA SRL:
  • ELLE ESSE SRL;
  • POLIEND 2000 SRL;
  • POLITOP SRL;
  • REXPOL SRL;
  • S.T.S. POLISTIROLI SRL.

Le nostre Opinioni Finali

Se hai letto con attenzione l’articolo, avrai già capito quali sono le nostre opinioni a proposito del Polistirene Espanso Sinterizzato EPS.

Lo riteniamo un isolante sintetico dalle scarse prestazioni, utilizzato ancora oggi per una mancanza di aggiornamento sui nuovi isolamenti di alcune imprese edili o per i suoi costi relativamente ridotti, anche se, come abbiamo detto, il risparmio viene ampiamente compensato da maggiori costi derivanti da adattamenti strutturali (quantomeno in edifici da ristrutturare).

Il nostro consiglio, se dovete isolare la vostra abitazione, è di dare un’occhiata a questa lista dei Materiali Isolanti presenti in commercio e approfondire il tema. Se proprio decidete di scegliere di utilizzare l’EPS, almeno utilizzate quello con grafite, che ha prestazioni maggiori e scegliete con accortezza l’impresa edile che farà il lavoro. 

Ad ogni modo siamo sempre disponibili per un consiglio! Vi basterà scrivere a info@eco-innovazione.it o chiamare il Numero Verde 800 85 84 81

Condividi l'articolo con chi è più interessato:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

POST CONSIGLIATI PER TE:

SAIE 2020

SAIE 2020 Dal 14 al 17 Ottobre, saremo presenti alla Fiera dell’Edilizia SAIE a Bologna per la presentazione ufficiale del  Pannello CZ (1cm = 17 cm

» SCOPRI DI PIÙ