Calcolo Dispersione Termica Casa

Vuoi evitare dispersioni di calore in casa? 

Segui i nostri consigli e soluzioni per risparmiare sulle bollette. Calcola la dispersione termica della tua casa.

Cosa troverai in questo articolo:

Dispersione Termica di una casa

Calcola la dispersione termica della casa

Se vuoi calcolare la dispersione termica della tua casa, devi considerare i seguenti fattori per l’analisi e la valutazione:

  • Condizioni climatiche medie nei periodi più freddi e più caldi (esposizione, vento, ecc…);
  • radiazione solare;
  • la dimensione dei locali;
  • Materiali utilizzati per costruire muri e pareti;
  • Funzionamento del sistema (slot, periodicità, ecc…)

Alcune persone pensano che si debba tenere conto anche del calore proveniente da altre fonti di energia come luci, elettrodomestici, motori, persone e tutto ciò che produce calore, ma questi ultimi dati sono abbastanza irrilevanti e non stabili, quindi ti consigliamo di utilizzare alcuni Limiti di elementi variabili le tue considerazioni sul calcolo della perdita di calore nella tua casa.

recensioni cappotto termico

Dove viene disperso il calore dell'abitazione?

La perdita di calore più comune in una casa è principalmente dovuta a finestre, pareti, tetti e talvolta pavimenti insufficienti. L’Italia è piena di vecchi edifici, quindi non dovremmo sorprenderci del fatto che la maggior parte delle case soffre di un’intensa dispersione di calore.

Puoi controllare da solo che la tua casa sia ben isolata. Di notte, portare la temperatura a 20°C fino a dopo cena, quindi abbassare il termostato e controllare i gradi segnati il ​​mattino successivo. In un appartamento ben isolato, la temperatura non dovrebbe scendere di più di 1 o 2 gradi. Al di sopra di questa soglia, hai problemi di dispersione che puoi migliorare identificando la causa.

Dispersione Termica delle Finestre

Spesso la causa della perdita di calore in una casa è che le finestre non sono adeguatamente isolate o installate ermeticamente.

Infatti, porte e finestre hanno un effetto così significativo sulla dissipazione del calore che si stima che ad essi debba essere attribuito circa il 25% di tutti gli sprechi energetici.

Se le tue finestre sono vecchie o inefficienti dal punto di vista energetico, smetti di pensare a risparmiare denaro differendo l’investimento in nuove finestre. Invece, pensa a quanto spendi inutilmente ogni mese a causa della loro inadeguatezza.

Dispersione Termica Abitazione

Dispersione Termica dei muri

La dispersione delle mura interessa principalmente ville e case unifamiliari, le cui mura sono più esposte. L’appartamento del condominio è invece protetto indirettamente dalla casa adiacente.

Per ovviare ai problemi di dispersione nei muri, puoi iniettare tu stesso schiuma isolante nella cavità del muro (se esiste ed è accessibile). In caso contrario, dovrai contattare uno specialista per applicare un prodotto “rivestimento” o isolante alle pareti interne o esterne.

Per un’azione rapida, se non completa, puoi posizionare riflettori specifici dietro i radiatori per riflettere il calore nella stanza.

Dispersione Termica del tetto

Un tetto vecchio o di scarsa fattura è spesso fonte di problemi e un costo enorme, e il problema diventa più sottile quando provoca una perdita di calore poiché influisce sul benessere immediato della tua casa. 

In effetti, il tetto può diventare troppo freddo in inverno o surriscaldarsi in estate. Per evitare questi inconvenienti, si consiglia di consultare al più presto un tecnico specializzato nell’isolamento del tetto, in modo da non continuare a sprecare inutilmente l’energia utilizzata dall’impianto di riscaldamento per dispersioni di calore.

Condividi l'articolo con chi è più interessato:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

POST CONSIGLIATI PER TE:

KLIMAHOUSE DAL 15 AL 21 MAGGIO 2022